Vai al contenuto
Home » Blog » Letture per l’anima

Letture per l’anima

  • di

La sfida


Come saprai quanto sei forte
se la tua forza non viene messa alla prova?
Come saprai quanto sei profondo
se il tumulto non irrompe in superficie
costringendoti ad immergerti?
Come conoscerai ciò che dorme dentro di te
se il tuo essere non oserà svegliarti?
Poi guarderai dentro di te per raccogliere le tue risorse
le riserve inutilizzate di forza e le abilità,
e sorgerai come il sole, meravigliato dal tuo splendore
più forte di quanto tu avessi immaginato
più profondo di quanto avessi mai sognato.

L’unico luogo


Quando il futuro è carico di terrore
e il passato colmo di risentimento
dove puoi rifugiarti se non nel presente?
Quando i pensieri tormentosi turbinano
premendo sulle barriere della tua salute mentale
il presente è il centro della quiete dove puoi riposare.
E lentamente, mentre riposi,
i fastidiosi pensieri e le paure si dissolvono
come ombre sotto il sole di mezzogiorno
finché non avrai più bisogno di alcun rifugio.
Il presente è l’unico luogo
dove non c’è dolore creato dal pensiero.
Il presente è l’unico luogo.

Divina insoddisfazione


(L’apertura)
Quando senti che c’è qualcosa di più
quando la vita che un tempo ti appagava a quanto pare
non ti basta più
e la sicurezza ti sembra asfissiante e i piaceri perdono il
loro gusto,
quando i sogni di successo non riescono più a
motivarti
e le distrazioni cessano di distrarti,
quando ciò che ti è familiare ti sembra opprimente,
come un cappotto troppo vecchio e stretto,
e il ripetersi del solito tran tran
ti fa sentire sempre più stanco e stantio
Quando ti ritrovi a soffrire per via
d’una tristezza senza causa apparente
d’una smania sottile che non riesci a soddisfare
quando strane energie pulsano dentro di te
come i sussulti di un terremoto nel profondo
dell’animo
e puoi sentire il suolo scuotersi
e temi di perdere l’equilibrio
e ti chiedi «Che c’è di sbagliato in me?
Perché non riesco più ad essere felice?».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You cannot copy content of this page